Deutsch slovenščina Magyar Tschechisch English Dutch Slowakisch Italiano
Home
 
Categoria: Naturjuwele

Kalkfluren des Buchsteins

Dal 2002, la Stiria ha il proprio parco nazionale, con il Gesäuse. A giusta ragione la zona è stata fatta parco, considerando la natura che si trova in questo parco montano. Il Buchstein è una roccia calcarea, il cui carattere alpino aumenta con l'aumentare dell'altezza. Dall'Enns sino alla zona sommitale ci sono circa 1600 metri di dislivello da superare. Per ammirare la fauna e la flora del Buchstein, è consigliabile pernottare il giorno precedente presso la Buchsteinhaus.

 

Dopo la notte nella Buchsteinhaus, a 1548 metri di altezza, è possibile ammirare l'alba nella zona sommitale. E da qui inizia l'escursione verso la cima, con tutto il tempo che occorre per ammirare la flora calcarea.

 

Subito dopo il rifugio, la foresta finisce e iniziano gli arbusti nani, con la fioritura di rododendri. Poco dopo, il sentiero attraversa le rocce di cui sono disseminati i detriti calcarei - qui la flora alpina si trova a vivere in condizioni molto impegnative, perché i detriti scivolano verso valle.

 

Tuttavia, qui inizia la meravigliosa flora alpina: nelle fessure, le fioriture di campanule nane risplendono in tutto il loro blu intenso, che compete con il giallo della radicchiella di Kerner. Nel bianco delicato fiorisce la radice d'argento: un arbusto nano. I fiori giallo brillante della biscutella sono visibili per un breve periodo di tempo, perché ben presto si trasformano in frutti da seme - è importante sfruttare bene la breve estate della montagna! La pediculare a spiga breve vi sorriderà con i suoi fiori viola, mentre nei detriti calcarei si osserva il papavero alpino - i fiori bianchi hanno un'altezza di circa 15 cm. La flora più interessante è tuttavia quella endemica dell'area di nord-est delle Alpi calcaree: questo è l'unico posto in cui essa fiorisce. Tra le piante s'incontrano i cuscini della potentilla Cluisius, l'Heracleum sphondylum bianco e l'Asperula neilreichii delle Alpi orientali, che cresce anch'essa formando dei cuscini con i i suoi fiori dai delicati colori rosa.

 

La salita finale al pianoro sommitale richiede semplici capacità alpinistiche. Per superare gli ultimi 150 metri è infatti necessario percorrere una via ferrata (B). In ogni caso la vista che si gode da lassù vale sicuramente la pena: lo sguardo spazia dal Dachstein, a ovest, all'Hochschwab nel sud-est e poi alle Prealpi dell'Alta Austria a nord.

 

Maggiori informazioni